TURISMO ACCESSIBILE E SICURO PER TUTTI





L’argomento turismo accessibile è ormai importante e necessario, visto che nuove condizioni di viaggio, di trasporto e di ospitalità danno la possibilità a chiunque di viaggiare, compreso chi ha una disabilità o si trova in un momento in cui necessita di assistenza. Sono ormai circa 13 anni, dal 2006, che è stato emesso un Regolamento Europeo CE/1107 sui diritti dei viaggiatori con disabilità, a cui la Commissione Europea ha aggiunto ulteriori linee guida. Eppure i dati di questi ultimi anni affermano che siamo ancora lontani da un buon servizio di accessibilità. Ma per chi è importante questo servizio? Si pensa subito, in modo riduttivo, alle persone con disabilità fisica (con difficoltà di deambulazione, con girello, in sedia a rotelle, con sedia a motore etc…), ma ci sono anche persone con disabilità sensoriale (persone non udenti o ipoacusici, persone non vedenti o ipovedenti), persone con disabilità cognitiva, persone con autismo, persone obese, anziani, genitori con passeggini, bambini, donne in gravidanza, persone con esigenze alimentari particolari (per problemi di allergia o per questioni di tipo culturale). Da uno studio Eurostat, la domanda potenziale di Turismo Accessibile è stimata in circa 127,5 milioni di persone.

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 17 Marzo 2019

Potrebbero interessarti anche »